Pinxtos

IMG_4418

Succede, a volte, che si va al bar a prendere l’aperitivo. E magari si tratta pure di un locale che si dà un certo tono, con poltroncine allegoriche, camerieri azzimati e certe altre e commoventi pretese di raffinatezza.

Succede in quelle occasioni che dopo aver ordinato il tuo bel calice di Ca’ del Bosco di ordinanza (tanto hanno solo quello, sennò c’è: Nero D’Avola, Fiano D’Avellino, Sangiovese… si vabbè ma le cantine? Non so…chiedo. Poi il cameriere non si vede più, si è offeso forse per la domanda troppo personale) ti arriva il noto spumante mestamente accompagnato da n. 4 olive dozzinali, una manciatina di Pai rigorosamente stantie e, ma proprio solo se sei fortunato, tre pezzi tre di pizza semisurgelata che a vederla è quasi una libidine.


IMG_4390


Succede poi che te ne vai in Spagna. E lo sai che lì han le tapas che è una roba di cui tutti parlano e nessuno sa poi bene cosa vuol dire o come funziona.

Per esempio secondo me nemmeno gli spagnoli sanno se le tapas sono un aperitivo oppure un modo per mangiare velocemente o infine una meravigliosa invenzione per fottere i turisti.

Sta di fatto che a vedere quei banconi imbanditi vien sempre un po’ di felicità, specie se il pranzo nel bistellato del giorno prima ha lasciato più interrogativi che soddisfazioni.


IMG_4404IMG_4405


Insomma, nel nostro minitour San Sebastian – Bilbao non potevamo non celebrare una delizia locale, i pinxtos (che poi son sempre tapas ma in basco).

I Baschi in cucina vogliono sempre essere un passo avanti agli altri. Così all’Astelena hanno pensato che in quanto Baschi e dunque possessori della nueva cocina basca (si pronuncia Vasca) non potevano fare pinxtos qualsiasi.


IMG_4406IMG_4412


Hanno dato sfogo alla loro proverbiale creatività ed il risultato è a dir poco encomiabile. Tanto da far riflettere su quanto sia interessante l’idea di accostare un certo tipo di cucina di qualità a queste mini portate sfiziose. Con tutto quello che ne consegue in fatto di utilizzo di materie prime oltremodo dignitose e creazione di contrasti non banali, allappanti ma allo stesso tempo sufficientemente equilibrati.


IMG_4409


Nella nostra felice anche se uggiosa giornata a San Sebastian possiamo dunque assaggiare: jamon serrano carciofo fritto e gambero, alice sardina sesamo e aceto balsamico (vabbè…), prosciutto cotto acciughe gorgonzola e sempre aceto (per dire) balsamico per finire con il classico, irrinunciabile boccadillo con ottimo jamon serrano in purezza.


IMG_4418


E ancora: pancetta foie gras e varie composte di frutta (oltre all’onnipresente aceto un poco balsamico) ed anche formaggio spalmato e pomodorini secchi. Avremo poi, se lo desideriamo, crocchette e ogni altra diavoleria fritta per noi al momento, spiedini di qualunque fattura e ogni altro ammenicolo immaginabile.

E’ piacevole, devo dirlo, starsene in mezzo a tanta gente a conversare amabilmente con la certezza che potremo in qualunque momento divorare una qualunque meraviglia ci possa attrarre da quel fornitissimo bancone. E’ una sensazione di grande sicurezza che dona profonda soddisfazione.


IMG_4490


A Bilbao i pinxtos conoscono una grande tradizione. Da Victor Montes l’ambiente è datato ma con una certa personalità. Anche i dettagli vagamente kitsch – come la divertentissima spinatrice di birra – paiono rassicuranti e mai sopra le righe. Le tapas sono qui più classiche e semplici e anche se non raggiungono i grandiosi risultati di San Sebastian, sono ben realizzate e gustose.


IMG_4484


Avremo salmone con una spruzzatina di caviale, jamon serrano e formaggio, foie gras e patatine, brioshe ripiena di granchio, alici e peperoni ed ovviamente l’immancabile boccadillo di jamon serrano.


IMG_4474IMG_4478


Spostandoci da Gure Toki si ritrovano atmosfere un po’ meno ingessate e con i pinxtos si osa di più. I risultati sono altalenanti ma meritano certamente una visita.


IMG_4494


Ecco i locali visitati:

San Sebastian:

ASTELENA

Calle De Inigo 1

Bilbao:

VICTOR MONTES

Plaza Nueva 4

BAR GURE TOKI

Plaza Nueva 12

I prezzi dei Pinxtos si aggirano tra l’1,5€ e i 2.50€ in genere.

Aureliano


IMG_4400

10 risposte a “Pinxtos

  1. Ho inserito i prezzi come richiesto da alcuni di voi.

    Ciao

    Pat🙂

  2. Grande Pat! Bellissima rece e foto! Purtroppo da Astalena non ci sono stato… però da Victor Montes si! E devo dire che mi è piaciuto molto anche se ho fatto una merenda più modesta… in attesa di Alija…😉

    • Ciao Puccio,

      in questo caso il racconto è di Aureliano ma i complimenti sono ugualmente graditi.

      Anche per noi questo è un’antipasto in attesa di Alija, che arriverà lunedì prossimo!🙂

      Ci sentiamo in privato per quella abbuffata concordata.

      Pat

  3. Tapas vivendi … muy guapo !
    Obligado.

  4. spettacoloso! mai visti stuzzichini piu’ appetitosi e belli! a volte basta cosi’ poco ma pochi sanno farlo!
    grandissimi!

  5. Pingback: Ristorante museo Guggenheim – Bilbao (Spagna) « La grande abbuffata

  6. ragazzi che voglia di spagna…

  7. pinxtos-tapas con aceto balsamico=pizza con pata negra. marooonna!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...