Racconti in bottiglia: lambrusco Grasparossa Semisecco 2008 Tenuta Pederzana

IMG_5421

Nella comunità di amanti e professionisti del food and wine su Twitter si parla spesso di lambrusco, un vino nostrano a lungo bistrattato, che sta lentamente risorgendo e guadagnandosi il suo spazio nel panorama italiano. La guida vini d’Italia 2010 dell’Espresso, in uscita in questi giorni, premia con cinque bottiglie (18/20) il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Semisecco Tenuta Pederzana 2008,  che conosciamo da qualche mese proprio grazie a Massimo che lo propose alla nostra serata di degustazione di bianca modenese a Villa Gaidello. Rendendogli merito per aver segnalato con largo anticipo questo straordinario lambrusco, gli abbiamo chiesto di inviarci il suo “racconto in bottiglia”.

Non amo particolarmente i vini della mia terra, ma quando vengono fatti in questo modo divento un ultras da stadio.

A marzo l’ho assaggiato per la prima volta.

Rubino impenetrabile con spuma rosa, frutteto di sottobosco che invade le narici. In bocca e’ davvero semisecco, la frutta prosegue, continua questa moderata secchezza con una piccola punta tannica che “arruffiana” il palato. E le bolle? Ci sono, si sentono, non picchiano come Materazzi (querela), sono eleganti, ricordano Scirea.
Il finale è come il rigore di Grosso. Mondiale!!!

Dai 7 ai 10 €  in Enoteca.

Massimo Barbolini

Enoteca 67

Carpi (MO)

unbicchierealgiorno.blogspot.com

Gli altri racconti in bottiglia dello stesso autore:

TOCAI FRIULANO 2006 PROD. MAURO DRIUS – CORMONS

CHAMPAGNE BRUT TRADITION GERARD DUBOIS – AVIZE

e l’archivio dei racconti di forchetta.

IMG_5411

Tenuta Pederzana

località Solignano Vecchio – Via Cavalliera 8

41050 Castelvetro di Modena (MO)

tel. 059.748072

e-mail: pederzana@fastwebnet.it

6 risposte a “Racconti in bottiglia: lambrusco Grasparossa Semisecco 2008 Tenuta Pederzana

  1. Aggiungo che è uno dei 20 vini premiati dall’Espresso per il rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso!

    Si potrebbe organizzare una degustazione di Lambruschi in Enoteca da Massimo con

    – Barbaterre
    – Camillo Donati
    – L’acino di Manzini
    – Leclisse
    – Tenuta Pederzana
    – Vigna del Cristo

    e altri..

  2. Quando volete ed in qualsiasi luogo.

  3. premetto che il lambrusco non rientra fra i miei vini preferiti e quando c’è solitamente è sorbara.
    Vado controcorrente e dico che a me me questo lambrusco lascia parecchio perplesso , certo è un semisecco ma ha pochissimo riscontro come sapore del suo territorio a me sembra più un vitigno internazionale pensavo fosse un uvaggio di Merlot,il colore direi quasi perfetto il profumo è gradevole e floreale ma al palato per me è troppo mieloso e tannico quasi stucchevole non lo trovo un vino molto equilibrato …ma forse perdonatemi io non amo questo tipo di Lambruschi e non ne capisco molto lo ammetto1
    ciao ragazzi alla prossima

  4. Pingback: Racconti in bottiglia: Langhe Nebbiolo doc GAVARINI 2008 Elio Grasso « La grande abbuffata

  5. Cantolibero !Un Lambrusco unico, eccezzionale !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...