Trattoria Ai Due Platani Coloreto di Parma (PR)

cena di domenica 25 Gennaio 2009,

img_03031

 

Eccolo l’indiscusso protagonista della serata, hanno scomodato addirittura degli chef stellati per scalzarlo dal trono, ma il re  anche per quest’anno è lui, il miglior tortello di zucca per Slow food (secondo titolo consecutivo) è quello di Matteo Ugolotti della trattoria Ai due Platani di Coloreto. 

Torneremo più avanti a parlare della star (il tortello), ora voglio raccontarvi di questa trattoria alle porte di Parma ma ancora paradossalmente immersa nella campagna, Coloreto è una frazione della città ducale, facilmente raggiungibile dalla via Emilia quasi al confine con la provincia reggiana.

 

img_0340

 

L’inserimento nelle guide sembra non averne scalfito la natura di trattoria, ambiente semplice con tavoli vicini e quella dose di brusio confusionario che non deve mancare mai. Resta un mistero la classificazione nella guida ’09 del gambero rosso come ristorante con voto 73 (una forchetta) mentre si danno tre gamberi ad un locale nelle colline bolognesi in cui si spendono almeno 45 euro vini esclusi. Il concetto di trattoria talora mi sfugge, forse non sono il solo ad avere le idee confuse..

 

img_0293

 

Partiamo con un piatto di salumi che nel parmense raramente deludono, prosciutto crudo, salame, coppa e spalla cotta. Tra gli antipasti tradizionali in carta troviamo anche preparazioni a base di foie gras (scaloppa e terrina).

 

img_0294

 

Con essi ci viene servita la torta fritta, una preparazione simile a quello che altrove in Emilia viene chiamato gnocco fritto, nel parmense la pasta è più corposa e qui l’ho trovata per nulla unta e di pezzatura ridotta. La porzione per essere un antipasto è veramente abbondante e in attesa del vino richiesto ci vengono serviti due calici di Contadi Castaldi Saten. 

 

img_02971

 

La cantina del locale non è ricchissima ma ragionata, chi apprezza troverà una scelta davvero ampia per una trattoria. Noi scegliamo un Montiano Falesco 2000. 

 

img_0301

 

Il vino è stappato, l’appetito è stato debitamente stuzzicato ora siamo pronti per i tortelli…

 

img_0307img_0308

 

che spettacolo, pasta sottilissima che si scioglie quasi al palato e il ripieno dolce che esprime tutta la sua irresistibile potenza gustativa. Ovviamente siamo alle ultime zucche, l’anno prossimo passeremo in autunno quando il grado zuccherino è massimo, ci assicura Giancarlo (l’altro titolare in sala) che il risultato è ancor più incredibile. Si narra che anche il divin Gualtiero passi da queste parti ogni tanto..

 

img_0313

 

Per continuare la nostra drastica dieta ipocalorica decido di proseguire la cena con due belle fettone di cotechino accompagnato da una crema di fagioli e olio extravergine… 

 

img_0322

 

altri hanno optato per brasato e polenta fritta. Per entrambi patate al forno.

 

img_0323

 

Anche con i secondi ci confermiamo a livelli alti, la carta ospita proposte di carne alla griglia (filetto e costate), baccalà e una piccola selezione di formaggi. 

 

img_0324

 

Le pietanze della provincia padana raramente si distinguono per leggerezza ma potevamo farci mancare un assaggio (eufemismo puro) di dessert?

 

img_0334

 

Torta sbrisolona e zabaione, la prima friabile al punto giusto, il secondo opulentissimo, leggermente liquoroso. Viene servito al tavolo direttamente dal tegame in cui viene preparato, la composizione con il cucchiaio è invece puro genio artistico, pare assai diffuso tra gli avvocati modenesi..

 

img_0335

 

Visto che il carnevale è ormai alle porte insieme al caffè arrivano le frappe. Per questioni di linea non le ho assaggiate :-) 

 

img_0337

 

Veniamo al conto per poi inanellare una serie di considerazioni finali: 2 coperti 4 € (questi anche se si tratta di una trattoria sono assolutamente da eliminare), 1 antipasto 8 €, 2 acqua 4€, 2 aperitivi 5 €, 2 tortelli 18€, 2 secondi 19€, 1 contorno 3 €, 2 dessert 10 €, 1 caffè 2 €, Montiano 30€. Totale 103€.

 

img_0346

 

Se escludiamo le bevande il conto si aggira sui 30 euro a persona, un prezzo equo e giustificato dalla grande professionalità in cucina (scuola Ambasciata di Quistello), una trattoria autentica anche nel prezzo. Mi permetto di consigliare l’apertura di un sito internet, anche semplice, in cui trovare le informazioni essenziali sul locale. In sala si aggira un cameriere giovane, buffo ma simpatico che chiama tutti “ragaz”, un personaggio pazzesco, non perdetevelo!! Vi consiglio vivamente di prenotare perchè noi siamo solo gli ultimi ad averlo scoperto (i soliti incompetenti) ed è spesso preda di avventori di ogni età. Trovate tutte le foto della serata nella nostra pagina Facebook. Come sempre vi invito a lasciare i vostri commenti o curiosità nello spazio apposito.

Trattoria ai Due Platani

via Budellungo, 104/A

Coloreto di Parma (PR)

tel. 0521.645626

Chiuso il lunedì sera e martedì.

Visualizza ubicazione della trattoria ai Due Platani sulla mappa

Altre trattorie da noi consigliate:

  • Trattoria Barchetta – Campogalliano (Mo)
  • Osteria la Fefa – Finale Emilia (Mo)
  • …e l’archivio dei nostri racconti.

    Patatone

    22 risposte a “Trattoria Ai Due Platani Coloreto di Parma (PR)

    1. Oh finalmente qualcuno che racconta di questa Meravigliosa Trattoria!!!! Belle foto, bel racconto, reale e veritiero. A voce vi raccontero’ un aneddoto sul personaggio in sala .. Ciao Massimo

    2. Ciao Massimo, grazie del consiglio, un’ottima segnalazione, siamo stati davvero bene… una trattoria di professionisti seri!

    3. Bella scoperta oltretutto alla portata di parecchie tasche!! Che golosità… Se dovessi passare da quelle parti sarà una visita certa!!
      Grazie!!😉

    4. Se passi da queste parti avverti prima che si organizza una visita guidata alle trattorie emiliane🙂 … Aureliano ne conosce una serie infinita…

      Pat

    5. Ieri sera sono stato a fumarmi un pochino di ” Erba dal Re “………..Seguira’ non so quando il racconto sul mio WCBLOG….aspetto anche la vostra con trepidazione…Ciao Massimo

    6. Grande Massimo, anch’io attendo di conoscere le tue impressioni… noi ci torniamo per una serata a tema la prossima settimana… Per la nostra ho già caricato le foto sul server… Ora dipende dal mio socio… mettigli pressione!

      Pat

    7. Dovete ritornarci. Il risotto con le lumache e’ mondiale..peccato che sia gia’ inverno…

    8. Ci sono stato oggi a pranzo… Fe-no-me-na-le!:-)

    9. okay, mi avete convinto. una sera al rientro da MI ci vediamo sul posto
      S.

    10. Pingback: Osteria Del Sole – Zocca (Mo) « La grande abbuffata

    11. E’ stata una splendida scoperta cucina varia e creativa che rivisita con arte i piatti della nostra tradizione.Un solo appunto: l’ accoglienza è un po’ distaccata e tiepida nei confronti del cliente , che si aspetta piu’ familiarita’ come da trattoria di campagna..Comunque sicuramente torneremo. Ne vale la pena!!!!!!!!!!!!

    12. 305\10
      seconda visita dopo la prima soddisfacente.
      -antipasti:soliti ma buoni,
      -primi:scarsi per varietà e dosi,
      -secondi:non interessanti,
      -dessert:secondo fama.
      non credo di ritornare.

    13. non riesco mai nemmeno a prenotare, sempre pieno….

    14. Locale discreto E dai commenti sopra letti sicuramente sopravvalutato.
      Accoglienza fredda solo perchè senza prenotazione … pranzo e con locale non certo pieno…
      Qualità del cibo discreta ma menù povero e molto corto
      Oggi non e più sufficiente darsi un immagine sopra il proprio talento per avere successo nella ristorazione.
      Il prezzo è corretto per il servizio ma nom è assolutamente congruo con il livello della cucina.
      A Parma si piò mangiare molto meglio spendendo meno.
      Per il ristoratore che legge questo commento e che sicuramente censurerà il mio commento…. Provi almeno a migliorare nell accoglienza che spesso vale almeno il 30% della valutazione finale.
      Auguri

    15. sarei curioso di sapere dal Sig Mario Rossi o Giuseppe Verdi o Mario Bianchi
      dove sono a Parma trattorie o ristoranti dove si mangia meglio e si spende meno . Ai due Platani credo a mio parere che ci sia un rapproto qualita/prezzo con pochi uguali in giro . La cucina è curata e con poche pietanze come deve essere un atrattoria , ma quello che c’è e buonissimo la carta dei vini stringata ma intelligente e a bassissimo rincaro . ci mangerei tutti i giorni :

    16. ai 2 platani la qualità è insuperabile e il prezzo giusto in rapporto ad essa. Posso capire che in periodo di crisi come questa, 40 euro possono sembrare tanti ma i costi di gestione, le tasse e l’inflazione, purtroppo incidono notevolmente.

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...