Ristorante Magnolia – Cesenatico (FC)

cena del 13-11-08,pb130020

Non occorrono tante visite per percepire un talento, una mano felice, ne occorre qualcuna in più per definirlo in crescita, per asserire che le capacità hanno preso la giusta direzione. Sensazione limpida che rimane dopo aver piacevolmente conversato con Alberto della sua idea di ristorante, non una culla per fini gourmet ma un locale per tutti, dove divulgare la cultura del buon cibo anche tra il cliente medio che frequenta questi lidi. Nella sua pur giovane età (che pare ancor più tale nell’aspetto) ha le idee chiarissime anche dal punto di vista imprenditoriale e gli auguriamo di tutto cuore che il tempo gli dia ragione, di certo quello di cui possiamo oggi parlarvi è il nuovo locale, inaugurato da un anno circa, davvero curato ed essenziale allo stesso tempo. Dal bancone che, se pur modernissimo, ricorda come immagine l’osteria di un tempo, si aprono tre spazi non particolarmente ampi con 4/5 tavoli ognuno a cui si aggiunge una saletta a lato dell’ingresso. Data la serata feriale e il periodo, l’affluenza è modesta con soli quattro tavoli occupati, cosa chiedere di meglio?

pb130055

Preso dalle emozioni del racconto non ho presentato Alberto Faccani, che se pur noto è ben possibile che non lo sia per taluno, è un romagnolo autentico e dall’apertura (5 anni orsono) è considerato un’emergente del panorama regionale e nazionale anche grazie alle sue apparizioni ad una seguita trasmissione televisiva. Dicevamo che alla base vi è la seduzione dell’avventore della fascia alta della ristorazione di mare, proponendo semplicità, pulizia dei sapori e (superfluo forse parlarne) ottimo e freschissimo pesce. Da poco fanno capolino nel menù anche due piatti di carne (fassona piemontese), selezionata da Massimo Zivieri, di cui ci è stato detto un gran bene ma non abbiamo avuto modo di assaggiare. (per leggere il menù completo). Certi di non sbagliare optiamo per il menù degustazione denominato come il locale stesso, non prima di aver ordinato come aperitivo due Kir Royal preparati con Champagne Blanc de Blancs Grand Cru Frank Bonville.

img_0301img_0302

Ad accompagnare l’aperitivo… un hamburger di tonno con chips, un assaggio di baccalà fritto, una salsa al pomodoro con farfalla croccante ed una crema di zucca e gorgonzola. Davvero curato e di elegante presentazione come benvenuto!

pb130042

Dalla carta l’esperto Aureliano ha scovato questo sconosciuto (!) prodotto umbro: Cervaro della Sala 2005 (disponibile anche nell’annata 1996). Eccovi il link per chi non resiste al desiderio di leggere l’intera carta dei vini e delle birre). Non sono in grado di dirvi se sia disponibile un’offerta al bicchiere ad accompagnare il menù. Capitare in una serata di assenza del maitre (sostituito da Faccani in persona in sala) ha il pregio di poter conversare con lo chef a lungo, ma paga qualcosa sul servizio.

pb130012

Noci di cappesante crude con succo di mela verde, olio al mandarino e noci. Qualcuno storcerà il naso perchè la capasanta ormai ricompare spesso, ma qui è presentata in modo originale, in misurato e riuscito contrasto con la mela verde, con la noce per uno stacco di consistenze.

pb130013

Sangria di Astice, nel piatto troviamo le gelatine di vino e pezzetti di frutta ad accompagnare il crostaceo bollito. Dicevamo pulizia di sapori… eccola, in un piatto che incanta anche e non solo all’impatto visivo… su tutto per freschezza… delizia estiva portata avanti fino all’autunno a furor di popolo.

pb1300201

Cubi di tonno appena scottato, radicchio e mou di balsamico. Gustosa e golosa ripresa dell’idea di tagliata applicata al tonno.

pb130021pb130024

Gnocchi di ricotta con seppioline e cime di rapa. Senza voli pindarici, un piatto di stampo più classico ma nell’insieme riuscito, sempre alla ricerca di quella semplicità tanto cara ad Aureliano, non ritrovata a suo dire nelle tappe più recenti.

pb130034

Rombo chiodato con patate “rifatte”, crema di zucca e salvia fritta.

pb130037

Aspettando il dolce…Mojito, gelatina di lime e meringa al rum. (vi prego basta con i cocktail rifatti)

img_0316

Caraibi, “finta” noce di cocco (cioccolato all’esterno) , sorbetto al mango, caramello al rum e ananas arrostito alla vaniglia. Accompagnato da Sauternes 2004 Le Dauphin de Guiraud.

img_0317

Caffè (Haiti Komet Extra Superiore) e piccola pasticceria contenuta in un involucro di plastica e servita su un piccolo tagliere.

pb130058

Passiamo alla cassa…2 menù degustazione 136€, 2 aperitivo 20€, 2 caffè 6€, 1 calice di Sauternes 10€, Cervaro della Sala 45€, 2 acqua 8€. Totale 225€

Per una volta i nostri commentatori non avvezzi a tavole stellate troveranno il prezzo umano, 60/70 euro vini esclusi davvero ben spesi. Un percorso emozionante, con la sangria di astice come punta di diamante..

La saletta centrale.

img_0319

 

Se ti è piaciuto questo racconto dai un’occhiata al nostro archivio. 

Ristorante Magnolia

Viale Trento 31,

47042 Cesenatico (FC)
tel. +39 0547 81598
fax +39 0547 81598

http://www.magnoliaristorante.it

Visualizza ubicazione ristorante sulla mappa

Patatone

14 risposte a “Ristorante Magnolia – Cesenatico (FC)

  1. Miizziga, miglioramenti ogni rece. Bravi. Prima o poi ci andro’. Solo che passi questo mese e mezzo.Il conto finale e’ quasi da oscar qualita’/prezzo per un posto di questo livello……Unico appunto che mi permetto di farvi, che strano.., il vino. Con tutti gli Chardonnay (non in purezza) che esistono, proprio quello? La prossima volta provate ” Cuvee Bois ” di Les Cretes Val d’Aosta! Oppure il Vieris di Vie di Romans, Il Batar, sempre toscano..basta adesso.Degustibus non est disputandum.

  2. Bravo!! Una vera chicca ad un prezzo tuttavia umano vista la maestria degli accostamenti e la freschezza delle materie prime. Decisamente in accordo con Aureliano sulla semplicità (a modo suo ovviamente), in precedenza ho avuto dei dubbi su alcuni piatti, stavolta devo dire che li avrei graditi tutti senza riserve!
    Grazie!😉

  3. Grazie a Massimo e Fenice per i rispettivi commenti…

    Il cuvee bois lo trovi nella rece di Villa Crespi… Per gli altri ti ringrazio dei consigli….

    Fenice, Aureliano ha fatto tappa a Roma lo scorso weekend … penso che tra qualche gg pubblicherà qualcosa sul ristorante All’oro da lui visitato…

    Un saluto ad entrambi

  4. Caro Massimo, sai bene che sei il nostro esperto di vini preferito. Ciò premesso devo dirti che adoro letteralmente il cuvè bois di les cretes, apprezzo molto lo chardonnay di le vie di romans…ma il cervaro, oh, è il cervaro…cacchio!

  5. Non discuto assolutamente la qualita’ del vino, non mi permetterei mai. Discuto il fatto che il mio palato e’ sazio di vini che passano 10/15 mesi in barrique. Discuto il fatto che e’ uno chardonnay, tra i vitigni piu’ semplici da coltivare, e per penultimo, discuto i 45 euri…..Ma se andassimo a discutere da Ermes??? Eh Aureliano cosa dici??? Ottima la stella all Erba del Re. E’ sempre un piacere leggervi. Ciao Massimo

  6. Sono rimasto favorevolmente colpito da qusta nuova recensione.
    Mi fa sempre molto piacere che vengano recensiti, e quindi portati in alto, i locali e le capacità dei giovani cuochi italiani che altrimenti restano sempre delle eterne speranze, schiacciate dallo strapotere e dal blasone dei big affermati.
    Non sto a giudicare i piatti, che in alcuni casi trovo strepitosi come presentazione e abbinamento, ma mi soffermo sul piacere di vederli preparati da un cuoco “sconosciuto” al grande pubblico ( tra cui io).

    Ottimo lavoro.

  7. Grazie Master of Cook,

    credo che Faccani si stia ritagliando uno spazio importante e meritato….

    @Massimo:

    Guarda che Aureliano parla parla poi da Ermes ci va’ quasi tutte le settimane senza di noi….

  8. @ Aureliano:
    allora? sta rece su “All’oro”? Il tuo socio ormai t’ha messo in mezzo e non ti puoi esimere… Avanti, su, su.. scrivi e sopratutto facci vedere!!
    Con simpatia
    Fenice72

  9. ciao!!! come va li la vita?? comunque sono riccardo, quello che ha fatto li lo stage l’anno scorso..ho visto che avete aggiornato il sito..vi saluta anche roberto..tra poco prendo la patente e verrò sicuramente a salutarvi!!

  10. Una vera e raffinatissima lusinga per la sensorialità questa recensione, linkata da trivago.it

  11. Sono stato venerdì al Magnolia, non posso che confermare l’ottima recensione.

  12. Faccani del Magnolia di Cesenatico fa anche serate a tema con grande qualità a giusto prezzo. Lo frequento da anni, fortunatamente. E’ sufficiente iscriversi alla newsletter per avere l’invito

  13. Grandi sensazioni , ottimo il menu, ma servizio molto lento e razioni lillipuziane!!? Comunque promosso

  14. Great Article! Thanks!
    Ottimo Articolo! Grazie Mille!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...