Trattoria Barchetta – Campogalliano (Mo)

pranzo del 20 Settembre 2008,

Mentre con la piacevole lentezza di un sabato assolato io e Patatone ci immergiamo nei paesaggi bucolici a noi familiari delle campagne di Campogalliano, complice forse il pensiero un poco rivolto al programma del dopo pranzo, la mia mente con un inusuale rigurgito letteral-filosofico  si ricorda, chissà perchè, della spiacevole vicenda di Memnone.

Non essendo io affatto un gran letterato e per giunta essendo dotato di memoria assai scadente ricordo solo poche parole oltre  all’epilogo miserrimo della vicenda che per puro sadismo giammai vi svelerò. Fortunatamente posso ora (dopo essermelo riguardato) riportare il passo incriminato:

“In secondo luogo sarò sempre sobrio. La buona pietanza avrà un bel tentarmi, e I vini deliziosi e le seduzioni della compagnia. Mi basterà raffigurarmi il seguito degli stravizi, testa greve, stomaco imbarazzato , la ragione la salute ed il tempo perduti. Allora mangerò solo quanto basta al bisogno, avrò salute sempre uguale, idee sempre limpide e luminose. E’ cosa tanto facile che non c’è merito a conseguirla” (Voltaire, Opere complete, 1756)

A fianco dell'ingresso....

A fianco dell'ingresso..

 

 

 La summa di tutto questo pistolotto è una soltanto. La scelta di Memnone, tremenda e peraltro latrice di pessimi eventi, noi non la prenderemo giammai in considerazione. Saluteremo come una benedizione il seguito dei nostri stravizi e come figli un po’ snaturati accoglieremo a braccia aperte le idee fumose che le ebrezze alcoliche sapranno donarci.

Infatti, come è assai semplice comprendere, il nostro viaggio di piacere tra le campagne non è certo fine a sè stesso ma altro non è che il gradito prologo ad un altro pranzo in compagnia.

Altro indizio di essere finiti nel posto giusto...

Altro indizio di essere finiti nel posto giusto...

Stavolta niente stelle, si va in trattoria. Una trattoria degna di questo nome però, e per giunta ricca di inusuali accorgimenti.

L’ambiente, rigorosamente da locale di campagna, è di quelli che riescono clamorosamente a mettere d’accordo tutti. 

Non possiamo non apprezzare la carta dei vini, ampia e ricca di chicche che non ti aspetteresti mai di trovare. Non per nulla la nostra scelta cade su un vino meraviglioso (nonostante non vada matto per il merlot in purezza) ossia il Montiano della Azienda agricola Falesco (anno 2004) peraltro servito in calici di tutto rispetto.

Dividiamo un antipasto di culaccia. Un salume, simile al culatello, dal sapore delicato. (clicca qui per entrare nel sito del produttore)

Scegliamo due primi golosi.

spaghetti al torchio con guanciale

spaghetti al torchio con guanciale

orecchiette, melanzane olive e pecorino

orecchiette, melanzane, pomodorini, olive e pecorino

Non posso resistere al richiamo della co(s)toletta. Bella, con l’osso bene in evidenza, quasi sensuale. La panatura (e così deve essere) risente più della tradizione Bolognese che Milanese.

Per Patatone, come sempre orientato a scelte più raffinate, un gustoso filetto all’aceto balsamico.

Patate al forno come da tradizione..

Patate al forno come da tradizione..

Per finire una zuppa inglese molto, ma molto ricca (come vuole la tradizione dei giorni di festa!)

E un po’ di fragole fresche con lo zabaglione. Accostamento riuscitissimo al quale sinceramente non ho mai pensato.

Grappetta finale…

Una cucina tradizionale corretta e piacevolissima e comunque in grado sempre di serbare qualche piccola sorpresa. Si percepisce nei piatti una scelta attenta alla materia prima (osservazione in questo caso per nulla scontata visto che si tratta pur sempre di una trattoria).

Soddisfatto lo stomaco dobbiamo, possiamo, vogliamo acculturarci! Perchè, signori miei io e Patatone (contrariamente all’apparenza) non siamo (solamente) orifizi umani da guarnire costantemente di cibo, preferibilmente ben cucinato. Siamo anche un po’ filosofi e, va detto,  nel caso di spece, un poco sbronzi.

Siamo insomma nelle migliori condizioni per recarci nella vicinissima Modena e ricevere la lezione magistrale del grande filosofo Marcelle Detienne.

una piazza Grande in ascolto...

una piazza Grande in ascolto...

Ci capiamo poco e niente. Ma, naturalmente, solo perchè non ci sforziamo. 

Memnone invece, ne sono certo, avrebbe afferrato ogni sillaba!

L'assai discussa copertura della Ghirlandina

L'assai discussa copertura della Ghirlandina (Paladino)

Prezzi: 110 euro in due… 34€ per il Montiano, 2€ acqua, 7€ Culaccia, 7€ ogni primo, 2 secondi 24€, 6€ le patate, i dolci 4 € l’uno il resto per grappe caffè ecc…

La trattoria intravista dai campi....

La trattoria intravista dai campi....

 

TRATTORIA BARCHETTA

Via Magnagallo Est, 20 

Campogalliano (MO)

Aperto da lunedì a giovedì a mezzogiorno,

venerdì e sabato anche alla sera

Tel. 059.526218

Visualizza ubicazione del ristorante sulla mappa

7 risposte a “Trattoria Barchetta – Campogalliano (Mo)

  1. Ehila’! Questa mi manca, e’ chiusa la domenica, ne parlano tutti benissimo e la rece (interessante come sempre) conferma tutto cio’. Fosse aperta il 1° di novembra a pranzo, potrei anche farci un salto.
    Il Montiano e’ davvero un gran rosso, il Marciliano pure se vi capitera’ di bere (stessa azienda). Curiosita’: con le fragole e’ un Moscato d’asti quello che vedo nel bicchiere?
    Ciao Massimo

  2. Avevi paura che ci avessero servito uno spumante secco con il dolce? Spero che siano i finiti i tempi in cui con la torta si stappava una bella bottiglia di Ferrari! (salvo che non si tratti di un demi-sec)… Come valuti il ricarico sul Montiano? Quanto può costare in enoteca? Per il primo Novembre chiama presto perchè ci sono pochi tavoli (una decina)… Un’altra vera trattoria con cantina interessante…

  3. No era mera curiosita’. Corretto il ricarico sul Montiano io lo vendo a 29 euro. Telefonero’ quanto prima. A proposito ho appena finito una telefonata con un io caro amico che e’ stato oggi da Parizzi. Disastro assoluto, prenotazione non presa, servizio scadente, piatti scomposti, ma saro’ piu’ preciso.
    Ciao Massimo

  4. Scrivimelo in privato…Tutta la cantina mi è sembrata a ricarichi corretti…anche se a distanza di 15gg non ho ricordi così precisi…

  5. per Massimo:
    Il vino in accompagnamento è un Moscato d’Asti Saracco. Un rapporto qualità – prezzo fenomenale.
    Il Marciliano l’ho provato e mi tocca darti ragione. Il problema è che, come è giusto che sia, la produzione è assai limitata (se non sbaglio 10.000 bottiglie l’anno). Quindi si fa fatica a trovarlo.
    Aureliano

  6. Buonissimo il Moscato di Saracco……

  7. beati voi signori, io cerco di chiamare al telefono quel posto da mesi, ma forse i gestori non amano
    le chiamate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...