Ristorante Uliassi – Senigallia (An)

pranzo del 12 Agosto 2008,

L'insegna sul lungomare

L'insegna sul lungomare

(il blog contiene un racconto più recente di questo locale:  https://lagrandeabbuffata.wordpress.com/2009/01/02/ristorante-uliassi-senigallia-an-reloaded/)

Deve esserci, persa nei resoconti di qualche concilio Vaticano, la proclamazione del dogma di infallibilità di Mauro Uliassi o di qualche suo avo. Perché se così non è, come spiegare altrimenti il fatto che non esiste forum o sito gastronomico in genere che non sia infarcito di pareri positivi su di lui, spesso accompagnati da elogi perfino imbarazzanti.

Come può il giovane gastronomo (riluttante? Un po’ meno da quando Mucca ci ha abbandonato per nuovi prati erbosi) come può, dicevamo, il giovane appassionato (ma non per questo competente) resistere ad una tale e martellante pletora di elogi e non sperimentare di persona toccando con mano la realtà?

Le curiosità, si sa, bisogna levarsele e anche alla svelta. Per fortuna poi Senigallia non è distante da Modena, specie se il tuo compare si trova già a Cervia per una breve pausa dalle sue fatiche bocconiane.

Uliassi sta in una costruzione di legno sul mare, dipinta a righe bianche e blu in coerente omaggio alla tradizione marinara. Gli interni chiari e l’arredamento di un minimalismo squisito e mai eccessivo giocano con la luce che giunge copiosa dalle grandi finestre e con l’onnipresente profumo di mare che fa puntualmente il suo ingresso trionfale trasportato da una infaticabile brezza.

La saletta piccola

La saletta piccola

Il primo impatto è dunque estremamente piacevole e sereno. Il mare, la luce e l’accoglienza di Catia Uliassi eliminano quel primo imbarazzo che talvolta può generarsi nel fare ingresso in un ristorante di alto livello. Tutto è tranquillo. Un respiro, e guardandoti intorno non puoi fare a meno di pensare a quello che scrisse un grande Aldo Busi in una memorabile recensione del “Pescatore”: “non mi meraviglierei se in un posto del genere si mangiasse anche bene”.

La meravigliosa terrazza sul mare

La meravigliosa terrazza sul mare

Tutti gli chef posseggono almeno due differenti stili di cucina. Il primo è quello che effettivamente utilizzano, magari frutto di lunghe gavette, studi e riflessioni oppure perché no, anche delle proprie esperienze di vita o addirittura del caso. Il secondo, tendente ad infinito, è lo stile che ciascun avventore percepisce, spesse volte con la viva convinzione di averlo compreso appieno, anche se, in verità , ciò raramente avviene.

Ebbene lo stile che io ritrovo nelle ricette di Uliassi mi pare orientato in modo maniacale alla ricerca spasmodica della soddisfazione degli avventori. Una cucina generosa, ricca di piatti congegnati per essere allettanti e gustosi e che sempre contengono un piccolo trucco, un gioco di prestigio per stupire il palato e mantenere alta e viva la fiamma della curiosità. Per questo il menù degustazione è uno dei più lunghi ed articolati che abbia mai visto. E’ una catena di continue soddisfazioni che sempre stupiscono e costantemente incuriosiscono sulla portata successiva.

Non ritroverete mai piatti estremi, per così dire “di rottura”, mai quei contrasti eccessivamente potenti e talvolta incomprensibili che spesso popolano le tavole di chef virtuosi ed arrembanti sempre pronti a dare sfogo al proprio sterile narcisismo (non che ne conosca, ma era per dare l’idea…).

Esquisada di baccala'

Esquisada di baccala

Troverete invece portate che si susseguono come note di uno strumento perfettamente accordato, un piacevolissimo rincorrersi di sapori nitidi , di esecuzioni perfette e di emozioni. E sopra ad ogni cosa troverete nei piatti quello che veramente cercate, ossia il mare. Il suo sapore ed ogni suo profumo non mancheranno mai.

xxx

canocchia azotata e umame di granchio (nella foto non si vede ma pazienza)

Inesorabilmente giungerete all’ultima portata, finirà la musica, dovrete destarvi e non vi resterà che contemplare lui, il mare, ma il vostro ghigno soddisfatto testimonierà inequivocabilmente che ne avete rubato un frammento per metterlo al sicuro nel vostro stomaco. Oppure siete semplicemente ubriachi.

In ogni caso varrà la pena consolarsi del brusco risveglio con un buon distillato.

P.s. Le foto dei piatti che qui riportiamo sono state scattate in maniera del tutto casuale. Pur avendo l’i-phone a portata di mano e pur muniti della ferrea volontà di immortalare ogni portata, il più delle volte ce ne ricordavamo solo dopo aver spazzolato il piatto. L’emozione non ha voce?

Ricci di mare

Ricci di mare

xxx

Un dolce goloso

PAGELLONE DI PATATONE: Dopo un pranzo memorabile viene naturale chiedersi perchè manchi ancora la seconda stella, da più parti se ne attribuisce la colpa ad un servizio non all’altezza ma io scommetto che presto arriverà…Voi cosa ne pensate?

AGGIORNAMENTO: 20/11/2008 Complimenti dalla grande abbuffata a tutto lo staff per la seconda stella Michelin!

AGGIORNAMENTO 2:  02/01/2009 nel blog c’è una seconda recensione di questo locale, in cui abbiamo reso in parte giustizia ai piatti di Uliassi con foto dettagliate:  https://lagrandeabbuffata.wordpress.com/2009/01/02/ristorante-uliassi-senigallia-an-reloaded/

AGGIORNAMENTO 3: La trilogia su Uliassi è completa, eccovi la terza parte: https://lagrandeabbuffata.wordpress.com/2009/09/07/uliassi-revolutions-senigallia-an/

Uliassi

via Banchina di Levante, 6

Senigallia (An)

tel 07165463

Visualizza l’ubicazione del ristorante sulla mappa

15 risposte a “Ristorante Uliassi – Senigallia (An)

  1. Colgo l’occasione per salutarvi e per dire un paio di cose. Ho letto che c’è stato qualche scambio di opinioni sulla qualità delle foto; dal mio punto di vista (ma so di essere una mosca bianca) una foto di un piatto non deve essere una foto artistica, ma una foto che “renda l’idea” del piatto stesso e le vostre foto dal mio punto di vista sono esaustive. Sul servizio di Uliassi non posso dire nulla, dal momento che per due volte stavo per prenotare e imprevisti mi hanno impedito anche di fare quello. In rete ci sono molte lamentele in tal senso, lamentele credo legate al livello del locale stesso e all’ambizione delle due stelle. Un solo umile consiglio: personalmente apprezzo quando viene riportato il prezzo realmente pagato alla fine di una recensione. Ciao.

  2. Ciao Cris, grazie di aver lasciato un commento, il prezzo pagato non è stato riportato a differenza dell’altra recensione presente su questo blog (osteria la Fefa) perchè abbiamo pranzato in 4 di cui 2 alla carta e 2 con menù degustazione. Da precedenti esperienze posso darti alcune indicazioni sulle degustazioni di vini al calice (sui 30, 40 euro) mentre i prezzi dei piatti e dei menù sono pubblicati sul sito del ristorante: http://www.uliassi.it/pdf/menu-italiano.pdf . Per le foto mi trovi perfettamente d’accordo ma un paio forse non rendono benissimo nemmeno l’idea. Miglioreremo con la prossima tappa…un due stelle di cui parlano tutti…

  3. Sulla questione prezzi parlavo in generale. Il sito di Uliassi, in tal senso, è di una trasparenza unica: vengono riportati anche i prezzi nella carta dei vini.
    Sui vini al calice da Uliassi sentivo e leggevo pareri mai troppo entusiastici, devo ancora capire se dovuti alla proposta dei vini stessi o al loro abbinamento con i vari piatti. Purtroppo parlo in base a racconti di conoscenti o in base a quanto letto in rete, per cui più di tanto non posso contribuire alla discussione.

  4. personalmente ritengo che il servizio vini al calice da Uliassi sia molto buono. E’ vero che non vengono proposti abbinamenti arditi, però alla mia quarta visita posso affermare che il percorso è certamente ben curato. Comprende sempre due-tre vini marchigiani, cosa sempre molto piacevole, ed un paio di vini stranieri (nell’ultima visita ad esempio due californiani interessanti).
    Certo ci sono margini di miglioramento, ma vale certamente la pena provarla.
    Vacci al più presto e non dimenticarti di inviarci le tue impressioni.
    Aureliano.

  5. Ma gli scampi con la spuma di cedro????? Ed il wafer al Foie Gras? Fantastico posto…Minchia e’ passato gia’ un anno….Bravi continuate cosi’. Ciao Massimo

  6. Gli scampi zen non sono stati inseriti nel menù perchè eravamo già stati da Mauro un paio di mesi fa’ e ha pensato di non ripetere ma è indiscutibilmente un piatto eccezionale , credo il più celebre di Uliassi. Il Wafer di fegato grasso di anatra e shot di kir royal è ormai l’appetizer da parecchio tempo ma è sempre un ottimo inizio. Grazie dei complimenti, sottoscrivi il feed perchè è in arrivo la recensione di un altro bistellato….
    Patatone

  7. Patatone, come sarebbe “di un altro bistellato”? Uliassi mica ha le due stelle🙂

  8. Che pubblico attento…:-)… Diciamo che la seconda stella è nel cuore di tutti gli estimatori di Mauro….Mi scuso per la gaffe…Il bistellato (vero) di oggi a pranzo mi ha tolto ogni energia…
    Patatone

  9. Sono stata tempo fa nel Vs.ristorante ed ho un ricordo bellissimo…a parte i piatti, ricordo l’accoglienza di una signora molto elegante e raffinata che leggendo qui credo sia la Sig.ra Catia Uliassi (spero di non sbagliare)..inotre la scorsa settimana guardando la televisione ho visto che veniva consegnato un premio al Sir.Uliassi ma non sono molto esperta e non ricordo che premio fosse…Spero ardentemente di ritornare a fare visita a questo spendido ristorante..Con stima Nara Negrini

  10. CIao Nara, benvenuta sul blog la grande abbuffata e grazie per aver commentato.
    La signora che ricordi con tanto piacere è la sorella di Mauro, mentre il premio che citi è probabilmente quello per il pranzo dell’anno conferito a Uliassi dalla guida dell’Espresso 2009 curata da Vizzari.

    Un saluto

    Patatone

  11. Conosco molto bene questo strepitoso rist. non posso che augurargli la seconda stella, per la sensibilità, la tecnica e la voglia di fare bene bravo Mauro e in bocca al lupo.

  12. Mauro e Catia sono per me la felicità di un momento che fatico a dividere con altri. Ci dividono 200Km che magicamente svaniscono nella passione di divorarli. Mi sento a casa, mi sento bene e ringrazio che esista la banchina di levante…con quella piccola bianca costruzione, fatta di meraviglie. Valerio

  13. Valerio che dire, siamo l’ennesimo esempio del rapporto unico che lega Uliassi ai suoi clienti… prevedo di tornarci presto… almeno due volte l’anno devo sedermi a quel tavolo…piacere, incommensurabile delizia…. Grazie Mauro

  14. Uliassi… basta sentire il nome perché non sia necessario alcun commento… sublime, superlativo, strepitoso, neanche il più roboante degli aggettivi basterebbe a definire la qualità insuperabile dei piatti uliassiani… a chi non amasse il pesce vorrei ricordare che da Uliassi si possono gustare anche alcuni ottimi piatti di carne.

  15. Pingback: Uliassi Revolutions – Senigallia (AN) « La grande abbuffata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...